autunno

autunno

venerdì 11 marzo 2016

RACCONTI BREVI DI SABATO

UN CONSIGLIO: INDOSSATE LE CUFFIE, APRITE IL LINK MUSICALE PUBBLICATO L'ALTRO IERI  E CHE VI RIMETTO QUA SOTTO -"DIAFRAMMA SA-RC" - ASCOLTATELO E CONTEMPORANEAMENTE LEGGETE QUESTA PAGINA: NE COMPRENDERETE MEGLIO IL SENSO.

GRAZIE ANTICIPATEMENTE.

https://www.dropbox.com/s/ibheeaniauwae88/organata.mp3?dl=0


...nonostante le raccomandazioni della madre, che le diceva di fare solo ciò che la sua condizione economica le avrebbe permesso, pur di avere quei maledetti soldi, e stare al passo quindi della sua amica,  fece quello che proprio l'amica le consigliava da tempo: accettare le avance di quell'uomo molto più grande, che in cambio di  una qualche foto mezza nuda, le avrebbe mollato qualche deca.

all'inizio, e per qualche settimana, il giochetto andò avanti scherzosamente, fino a che le venne chiesto, in cambio di parecchi soldi, un incontro fisico.

la valutazione ai fini della scelta fu: comunque è una persona distinta, dirigente da molti anni, sposato, che vuoi possa accadermi... - " stupida, chiedigli 1000 euro e accetta!"  -l'amica-

lei che aveva i numeri, fisicamente perfetta, pensò di valere quella cifra.

-ok, ci provo, se è vero che è perso di me, accetterà.-

accetto'. il luogo dell'incontro doveva essere un hotel a circa 120 km lontano dalla città.
si discussero i dettagli, giorno 22 ci vediamo.

lui si sarebbe fatto trovare già in camera dalle 19,00. l'incontro non sarebbe durato più di due ore, perchè quella sera  doveva tornare a casa per le 22,00 ; una cena di famiglia.

massima discrezione.



giorno 22, ore 17,00, lei prende il treno per recarsi sul luogo dell'incontro.

strada facendo pensava che da oggi in poi con tutti quei soldi poteva fare le stesse cose della  ricca sua amica.

un pò di paura si, comunque conveniva rischiare.


arrivata in hotel, stanza 42, bussa sei volte come convenuto.

la porta si apre, si richiude, il dirigente già mezzo nudo, pochi convenevoli del resto si erano già conosciuti telefonicamente.

dopo due minuti, altri sei toc alla porta : lui dice alla ragazza di non preoccuparsi. - "ma chi sarà mai"- vado ad aprire


- "BUONASERA DOTTORE, SONO LA MAMMA DI INGRID - E CHE PER LA FRETTA HA DIMENTICATO IL CELLULARE A CASA SUL TAVOLO"...-


mimmo sola

grazie

buon sabato sera a tutti