autunno

autunno

domenica 6 marzo 2016

mi ero fermato, perchè mi era caduta la penna.

"quando le mani non stringono bene quello che si afferra, c'è il rischio che la legge di gravità faccia
precipitare l'oggetto che si ritiene avere in pugno, in realtà è lo stesso oggetto che in base al suo peso rispetto all'aria (che tira) sarà in grado di andare verso l'alto,  o cadere giu". mimmo sola da l.r.d.



Detta così può potrebbe sembrare una banalità, ma siccome non sempre la forza di volontà nell'idea della stretta corrisponde alla risposta della mano, faccio una postilla.


Per legge di gravità io non intendo quella di Isacco, ma quella comportamentale umana, che di fronte a delle evidenti falle intellettive quindi  normative, tenta di mischiare paglia ed orzo; ma a venderlo a pari prezzo.

Quindi la gravità o meglio la cosa grave è:  non comprendere la realtà e il tempo che si sta vivendo.



Signori amici cari, stiamo oramai assistendo, ad ogni livello, allo spettacolo della irrazionalità umana, che in nome di presunti diritti discute per settimane se sia opportuno o no allattare i figli dalle palle; mentre milioni di disperati premono ai nostri confini di terra e di mare, e la guerra è oramai alle porte.

E mentre la nave affonda e topi scappano, i commensali pranzano; i ballerini ballano e le orchestre suonano allegramente.


A proposito un topo 15 giorni fa mi ha rosicchiato tutto l'impianto elettrico della macchina.
Per fortuna che era vecchia, così i fili erano ben in vista e il meccanico con un piccolo sforzo è riuscito a ripararla.

Mi ha detto che se lo stesso episodio fosse capitato su una macchina nuova, probabilmente non ci sarebbe stata la possibilità di aggiustarla;  se non pagando un prezzo elevatissimo. (questa è una metafora ma il topo è vero.)


grazie e alla prossima.

mimmo sola.